Immagine articolo
15/05/2016

Erbe aromatiche

In cucina quotidianamente per aromatizzare i nostri piatti utilizziamo le erbe aromatiche; alcune le preferiamo per la loro profumazione e altre per il gusto, alcune si accompagnano meglio con la carne altre con il pesce e sughi in genere. Ma al di fuori della cucina queste erbe hanno proprietà eccezionali per la nostra salute. Vediamo le proprietà curative delle erbe aromatiche più comuni e utilizzate nella nostra cucina:

ROSMARINO

Il rosmarino, regina delle piante aromatiche, è un'erba insostituibile in cucina ed è la spezia più usata nella cucina mediterranea. Antinfiammatorio e antiossidante, il rosmarino è un antidolorifico naturale: migliora la risposta gastrica, oltre a favorire il benessere di stomaco e fegato. Le sue proprietà principali sono: stimolante, tonico, stomachico, antispasmodico, eupeptico, antiossidante, antinfiammatorio, antisettico antibatterico e fungicida. 

Ha proprietà astringenti dovute al tannino per cui è utile per i problemi di diarrea e riducono il flusso mestruale se troppo abbondante. E' efficace nei casi di meteorismo e dei disturbi intestinali in genere, nel caso di spasmi ventrali, vertigini, inappetenza, e per l'esaurimento psicofisico. Inoltre rinfranca la memoria debole ed è ottimo nei casi di depressione. L'infuso di rosmarino e salvia è ottimo per il mal di gola; in aromaterapia è usato per migliorare la memoria, per la depressione e per alleviare l'emicrania mentre per le sue proprietà antisettiche è indicato anche per gli eczemi e come disinfettante per le ferite. Occorre non eccedere con la quantità di foglie che si utilizza in quanto a dosi elevate può irritare lo stomaco e l'intestino.

SALVIA

La Salvia è la pianta aromatica forse più famosa che si conosca. Ha numerose proprietà quali antisettica, antibatterica, stimolante, digestiva, cicatrizzante, tonica del sistema nervoso, antispasmodica, antisudorifera, ipoglicemizzante. La salvia è usata come decotto o infuso per stimolare la digestione, per la bronchite, per la depressione e la stanchezza, come gargarismi viene usata per le tonsilliti e le infiammazioni della gola. Inoltre costituisce un valido aiuto contro dolori mestruali e ritenzione idrica. Le foglie di salvia strofinate sui denti li rendono più bianchi oltre a purificare l'alito. Occorre tenere presente che la salvia va comunque usata in modo moderato evitando le preparazioni troppo concentrate che potrebbero essere tossiche in quanto contiene un chetone complesso che ad alte dosi può essere tossico. 

ORIGANO

Ricco di ferro sali minerali, acidi grassi omega 3, vitamina A e C, calcio,ferro, manganese, l'origano è un antibiotico naturale: nella medicina popolare era un rimedio consigliato contro tosse, mal di testa e problematiche legate allo stomaco. In cosmesi l'olio naturale di origano è un potente antisettico, antinfiammatorio e antispasmodico: grazie alle proprietà proprietà antimicrobiche, può essere utilizzato anche sulle pelli più sensibili, afflitte da psoriasi, eczema, eruzioni cutanee. L'origano possiede proprietà analgesiche, antiossidanti, oltre a favorire la circolazione sanguigna contrastando la cellulite. 

PREZZEMOLO

L'aroma intenso capace di rendere inconfondibili le ricette di sempre e il colore vivace: il prezzemolo occupa un posto speciale nella cucina mediterranea. Contrasta la ritenzione idrica, agisce contro i radicali liberi ed è un potente antiossidante. Il prezzemolo favorisce la digestione e sembra avere effetti benefici contro stanchezza e anemia. Le proprietà medicinali del prezzemolo derivano dal fatto che le foglie fresche contengono alcaloidi volatili, ferro, calcio, fosforo, rame e una discreta quantità di vitamina A, Vitamina C e vitamina K . 

TIMO

Il timo è una pianta aromatica che si ritrova spontanea soprattutto nei terreni aridi, sassosi e soleggiati sia in montagna che in pianura. In linea di principio i principali costituenti responsabili delle innumerevoli virtù del timo sono i fenoli, molecole ad azione antiossidante. In virtù dei suoi principi attivi il timo trova largo impiego per la sua azione antisettica, antimicrobica, balsamica ed espettorante. l timo aiuta la digestione, contrasta le infezioni alle vie urinarie e aiuta a calmare le infiammazioni del cavo orale, quali raffreddore, tosse e bronchite grazie all'azione balsamica e fluidicante. Per uso cosmetico il timo è ottimo per le pelli grasse ed i suoi oli essenziali sono usati per la preparazione di lozioni e deodoranti.

BASILICO

Il basilico svolge un’azione sedativa e diuretica, oltre a possedere importanti qualità antimicrobiche e antinfiammatorie. Utilizzato fin dai tempi antichi contro l'indigestione, questa pianta dal profumo intenso combatte le infiammazioni del cavo orale. Ricco di ferro, fosforo e magnesio, aiuta la salute delle ossa e l'equilibrio del sistemo immunitario: è preferibile consumarlo fresco. Ha inoltre proprietà digestive, combatte l'alitosi, le emicranie, gli spasmi gastrici e la stanchezza in generale. Il basilico si può utilizzare come infuso per l'indigestione, il raffreddore, l'influenza, il mal di testa, la nausea, i crampi addominali, il nervosismo, la depressione.

Le foglie fresche ingerite aiutano la digestione mentre usate come impacchi calmano le irritazioni cutanee.

ALLORO

Grazie al contenuto di vitamina C, un infuso a base di alloro è ottimo per allontanare influenza e sintomi di stanchezza. Perfetto per insaporire carne e sughi, questa pianta è preziosa per la digestione. Inoltre, grazie alle sostanze tanniche dell’alloro contribuisce al benessere dell'organismo agendo sui livelli di zucchero nel sangue e aiuta a contrastare il diabete. 

L'infuso di foglie di alloro aiuta la digestione soprattutto per chi ha problemi di fermentazione, aiuta nei casi di inappetenza e combatte i dolori dello stomaco. Per i reumatismi, le distorsioni e le slogature si usano anche le frizioni con gli oli essenziali a base di alloro. Qualche goccia di olio di alloro ed una manciata di foglie nell'acqua consente di ottenere un bagno profumato e rivitalizzante. 

 

 

indietro