Immagine articolo
01/07/2015

Una storia di vento

C’era una volta una folata di vento. Era vento nascosto tra le sabbie del sud. Nelle gallerie lontane di monti ghiacciati, era vento nascosto. Ma non era una folata di vento. Era un vento guizzante, che fluiva in favole di risate; ed un lungo movimento di milioni di brezze, che pure erano lo stesso vento, delicato e imponente.

 

Nasceva d’estate, nell’inverno si riscopriva. Portava domande sempre diverse e risposte in altre lingue cristalline. Un vento già passato, eppure ancora lì. Un vento presente, eppure in tanti altrove. Se dovessi scrivere la sua storia, poserei la penna. Perché la sua storia è una storia di vento.

 

 

 

indietro