Immagine articolo
25/04/2015

Esperienza e turismo matrimoniale

Fotografare coppie di sposi stranieri e volare insieme a loro nelle nostre meravigliose città d'arte italiane o estere è per me oggi motivo di crescita personale.

 

Per fare bene il mio lavoro di wedding photographer in Venezia, Roma o Parigi necessità in primis conoscere il paese di provenienza degli sposi.

Questo mi aiuta a dare la giusta attenzione alle persone.

Nel mondo ogni cultura ha dei modi di fare particolari e differenti tra loro.

Un cittadino degli Usa ha un approccio alla vita diverso da un cittadino giapponese.

Io devo rispettare la loro cultura e comprendere le loro esigenze in modo originale.

Secondo aspetto, ma non meno importante e' conoscere bene le città teatro dello shooting, le loro particolarita' in modo da poter produrre belle fotografie.

Svolgo questo  lavoro da molti anni e a mio avviso è importante avere punti di riferimento certi, una squadra di collaboratori efficienti e fidati e un'ottima relazione con il/la wedding Planner.

Raccontare una love story nel wedding internazionale vuol dire sapere interpretare i gusti e le esigenze delle coppie con origini culturali differenti. E' importante conoscere anche le loro emozioni, sentire quando il loro cuore pulsa intensamente.

Necessita cercare di inserire gli angoli più suggestivi della città, senza dimenticare che la visione di queste magiche locations per matrimoni sono uno spettacolo unico e affascinante per le persone che provengono dagli angoli più sperduti del mondo. Molte volte vedo i loro occhi accendersi, le loro espressioni estasiate di fronte alle meraviglie che tutto il mondo ci invidia.

Le coppie che arrivano in Italia per il loro matrimonio vogliono portare a casa un ricordo unico che metta in risalto i punti più suggestivi della città.

Conoscere bene i tempi, il folklore e' importante per sapere dove andare con le coppie  di sposi a scattare le fotografie.

Ogni stagione dell'anno offre diverse possibilità.

È' importante sapere dove fare le foto in estate o in Inverno, conoscere la luce del tramonto, a che ora è meglio scattare le foto in Piazza San Marco o alla Tour Eiffel.

Io amo fotografare le persone in movimento, creare fotografie naturali e spontanee

sento questa esigenza di stare in movimento e raccontare il vissuto della gente.

Amo incontrare le persone , vivere la vera vita della città, il suo cuore , la sua anima.

Per me essere un fotografo di matrimonio italiano, significa inserire nelle fotografie la cultura italiana , far vedere lo stile di vita italiano.

Milioni di persone vengono in Italia quali turisti, vogliono vedere tutte queste cose belle, amano il nostro modo di vivere italiano, il mangiare italiano, i vini italiani, le grandi opere d'arte che trovano sempre in ogni città italiana.

Siamo un paese ricco di opere d'arte e siamo artisti perché l'arte e' nel nostro DNA. 

Invito tutti voi nel riflettere e ripensare al gusto dell'italianità, che molte volte noi banalizziamo o diamo per scontato.

Auguro alle coppie straniere di vivere pienamente l' esperienza fotografica italiana.

 

A tutti voi gioia e felicità.

 

indietro