Immagine articolo
05/03/2016

Un sano esercizio

Data l’aria un po’ nebbiosa,

ti propongo questa cosa:

chiudi gli occhi stretti stretti,

pensa al gusto dei confetti,

 

all’odore di aria buona,

a un bel canto che non stona

ma nel cielo vola e scappa

...c’è l’azzurro oltre la cappa!

 

Pensa al tocco della sabbia,

a un perdono senza rabbia,

al futuro come un ponte

sopra tutto l’orizzonte.

 

Se al lavoro brighi e chiami,

pensa un poco anche a chi ami,

a un sorriso celestiale

che diventa esponenziale

 

o all’abbraccio frizzantino

che conosce ogni bambino,

nel bel tempo senza poi,

dove fummo tutti noi!

 

E pensando forte forte,

hai aperto cento porte,

un pensiero, solamente,

ti ha già reso sorridente,

 

e un sorriso nel grigiume

a vederlo è come un lume,

che del grigio squarcia il velo

regalando a tutti il cielo! 

 

 

indietro