20-04-2015

Lo sapevate che...la parola a Pathos eventi sui gesti scaramantici del matrimonio

Seguiamo i consigli delle ragazze di Pathos eventi  che hanno deciso di parlarci della tradizione nei matrimonio con alcuni spunti interessanti, ecco alcuni saggoi consigli tratti dal loro sito ufficiale pathoseventi.com

E’ la tradizione più vecchia del mondo, quella che impone cinque oggetti che la sposa “DEVE” avere con sé il giorno del suo matrimonio

  • Una cosa nuova, come augurio di una nuova vita che sta per cominciare (un capo di biancheria intima o l’abito stesso)
  • Una cosa vecchia, perché il vostro bagaglio personale è fondamentale per il vostro futuro (un fermaglio per capelli, un gioiello…)
  • Una cosa prestata, simbolo di affetto delle persone care che rimangono vicine in questo passaggio dal vecchio al nuovo
  • Una cosa regalata, simbolo dell’amore che vi circonda
  • Una cosa blu, simbolo di sincerità e purezza. L’azzurro anticamente era il colore degli abiti da sposa. Oggi molto usata è la giarrettiera decorata con un nastrino blu.

Oltre alla tradizione legata puramente alla sposa, altre sono le usanze che caratterizzano il matrimonio.

Lo sapevate che…

Il Bouquet

Secondo la tradizione il bouquet e l’ultimo omaggio dello sposo per la sposa come fidanzato. Lo sposo lo deve comprare e lo dovrebbe recapitare al mattino a casa della sposa. Alla fine della cerimonia, la sposa lancia il suo bouquet di fiori verso un gruppo di donne nubili, che competono per afferrarlo; secondo la tradizione la donna che prende il bouquet avrà la fortuna di essere la prossima a sposarsi.

La giarrettiera

Tutto nasce nell’Europa del XIV secolo si riteneva che ottenere un pezzo del vestito della sposa portasse fortuna, per cui gli invitati cercavano di procurarsene o farsene consegnare una porzione. Nel XVII secolo gli invitati celibi dovevano impossessarsi delle giarrettiere della sposa fissandole poi al loro cappello, come segno di buona fortuna ma, per fortuna con il tempo queste usanze si sono trasformate nel lancio degli accessori (il bouquet, la giarrettiera, i guanti),per evitare che il vestito della sposa venisse rovinato o rotto.

La versione tradizionale vuole che sia lo sposo a sfilare la giarrettiera e lanciarla ad uno degli ospiti.  L’uomo che prende la giarrettiera deve farla indossare alla donna che ha preso il bouquet e ballare con lei. Come si può evincere sono tradizioni sempre più rare e sconosciute.

Il giorno dell nozze

Anche per scegliere il giorno delle nozze ci sono delle superstizioni. Un antico proverbio dice “Di Venere e di Marte ne’si sposa ne’ si parte” cioè non sposarsi e non partire in viaggio nei giorni di Martedì e Venerdì. Il martedì appartiene a Marte che è il Dio della guerra, mentre il venerdì è il giorno in cui furono creati gli spiriti maligni.  

Allora qual’è il giorno più indicato?

  • il lunedì la tradizione indica che reca buona salute, essendo dedicato alla luna, astro e dea delle spose
  • il martedì porta ricchezza sicura
  • il mercoledì è assai propizio
  • il giovedì reca dispiaceri alla sposa
  • il venerdì dicono che porti disgrazia
  • il sabato è considerato dalla superstizione popolare come il giorno più sfortunato in assoluto anche se e il giorno che la maggior parte delle coppie sceglie per sposarsi.

E il mese…

  • gennaio: porta affetto, gentilezza a fedeltà
  • febbraio: mese ideale per gli amori e gli accoppiamenti, si identifica come la migliore scelta possibile
  • marzo: promette sia gioia che pene
  • aprile: porta soltanto gioie
  • maggio: assolutamente nefasto
  • giugno:avranno la fortuna di viaggiare molto, per terra e per mare, inoltre è questo il mese dedicato a Giunone, la dea che protegge l’amore e le nozze
  • luglio: annuncia fatiche e lavoro per guadagnarsi la vita
  • agosto: assicura una vita ricca di cambiamenti
  • settembre: porta agli sposi ricchezze e allegria
  • ottobre: porta molto amore ma poco denaro
  • novembre: con tristi giornate, promette invece gioia e felicità
  • dicembre: la neve assicura alla coppia amore eterno.

 

Tante altre sono le superstizioni….c’è chi le ignora, c’è chi ne segue solo alcune…ma è bello conoscerle in quanto molte sono curiose!

 

Articolo tratto da pathoseventi.com

 

 

Indietro
News image