26-12-2015

Confetti n°5, una tradizione irrinunciabile

Ci avete mai fatto caso? I confetti nei sacchetti degli sposi sono sempre 5.

Ma vi siete mai chiesti perché?

Beh, se vi siete già sposati sicuramente conoscerete tutte le usanze, tradizioni, rituali, costumi del matrimonio, ma se non vi siete ancora addentrati in questo mondo, ebbene sì, questo numero non è casuale. 

Innanzitutto si tratta di un numero non divisibile, così come anche l’unione dei due sposi non dovrebbe mai esserlo e allo stesso tempo sono il simbolo di tante altre virtù che non si auspica siano presenti nella vita futura degli sposi: 

 


SaluteRicchezzaFelicità, Lunga vitaFertilità

 

Capita alle volte che siano 3 i confetti, ovvero numero comunque dispari e che in questo caso simboleggia la coppia e il primo figlio, raramente, ma a volte capita di trovarlo, il confetto è uno solo e simboleggia l’unione. 

La tradizione dei confetti è stata tramandata per generazioni sin dall’epoca dell’Impero Romano, dove unioni e nascite venivano festeggiate con una sorta di confetto prodotto con il miele, anziché con lo zucchero moderno.

Quello che noi comunemente chiamiamo confetto è il confetto di Sulmona, ricetta risalente al XV secolo, quando i pasticceri confezionavano sciroppi di zucchero purissimi alle mandorle. Anche il confetto ha il suo simbolismo, Le due metà della mandorla simboleggiano l’unione della coppia e nella tradizione la sposa dovrebbe distribuire  a fine ricevimento e accompagnata dallo sposo, i confetti sciolti con un cucchiaio d’argento. 

Inizialmente il confetto era riservato alle famiglie nobili, mentre invece attualmente non c’è evento importante della vita che non abbia il suo confetto, dal battesimo, alla comunione e cresima, dal matrimonio alla laurea. 

Nella tradizione italiano i confetti sono sempre stati associati alle bomboniere, nell’evoluzione dello stile e del costume, il confetto è sempre di buon auspicio e perciò immancabile, ma viene servito agli ospiti su appositi banchetti allestiti secondo il gusto del matrimonio.

Spesso disponibili in vasi di vetro, ognuna con il proprio cucchiaino, che gli ospiti usano per deliziarsi e assaggiare i più disparati gusti di confetti, alle volte gli sposi stessi mettono a disposizione un piccolo vaso, che spesso costituisce la bomboniera, che viene riempita dagli ospiti per portarsi a casa un dolce ricordo del ricevimento. 

 

 

Fonte liberoquotidiano.it

Indietro
News image