24-09-2014

Matrimonio Elisabetta Canalis: L'abito di Belen troppo succinto?...L'argentina restituisce il favore

Durante la diretta di Quelli che il calcio gli esperti di moda Enzo e Carla, conduttori di Ma come ti vesti ? su Real Time?, hanno commentato il matrimonio di Elisabetta Canalis, votando negativamente sia l’abito della sposa, troppo ricco di stoffa, sia il look di Belen Rodríguez che, però, per Carla, potrebbe aver restituito semplicemente il favore.

L’abito da sposa di Elisabetta Canalis? “Too much”. La mise di Belen Rodriguez? “Adatta ad una serata di Montecarlo per presentare il Circo”. Enzo e Carla, in diretta a Quelli che il calcio, su Rai 2, non hanno risparmiato nessuno commentando le due protagoniste del matrimonio di Elisabetta Canalis con Brian Perri di settimana scorsa. Senza pensare alla querelle che si era scatenata, e a tutte le polemiche sui vari social, ma soprattutto senza peli sulla lingua i due conduttori di Real Time abituati a gridare in faccia alla gente “Ma come ti vesti?”, hanno espresso il loro giudizio.

L’abito da sposa di Elisabetta Canalis a quanto pare non è poi particolarmente piaciuto. Enzo e Carla hanno concordato nel dire che la showgirl ha un fisico molto minuto e che doveva osare di più. Sì, l’abito era sicuramente molto romantico, ma Enzo Miccio ha sottolineato la presenza di troppi strati di stoffa che coprivano fin troppo Elisabetta senza rendere giustizia al suo corpo. Miccio, esperto organizzatore di matrimoni, si è poi espresso anche sul bouquet che, a suo dire, non aveva nulla in comune con l’abito.

L’abito di Belen, a cui nessuno ha risparmiato critiche, è stato giudicato negativamente anche dai due esperti di moda anche se Carla ha sottolineato come, l’anno scorso, al matrimonio di Belen Rodriguez con Stefano De Martino, la Canalis si era presentata con una mise piuttosto audace, magari non così audace come quella del’argentina, ma comunque in grado di far chiacchierare gli invitati. Secondo l’esperta di moda quindi le due “amiche” si sarebbero restituite il favore.

Articolo tratto da Urbanpost

Indietro
News image