07-01-2015

Intervista a Renato Zanette Fotografo - Gennaio 2015

M.I.: Canon o Nikon? Qual è la tua fidata compagna di scatto? L’obiettivo al quale non potresti mai rinunciare?

RENATO ZANETTE: Voglio rispondere con una frase di Henri Cartier Bresson:

" è un'illusione che le foto si facciano con la macchina ... si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa". Io uso Canon, credo di conoscere quasi tutti  i pregi e difetti delle macchine e obiettivi che posseggo, questo mi permette di sfruttarli al meglio. Usando ottiche fisse 35-50-100 nel corso degli  anni ho scoperto quali diaframmi usare e quali non. Preferisco l'obiettivo non zoom per la sua semplicità, ti porta a concentrarti su cosa vedi.

M.I.: Un consiglio per chi vuole entrare nel mondo della fotografia?

R.Z.: In  questo periodo di cambiamenti non ci sono regole che funzionano bene o male. Quello che serve è il senso del bello, costanza e professionalità, quest'ultima da non confondere con il saper fotografare, lo do per scontato, ma saper lavorare con altre persone e saper calcolare i costi per ottenere i giusti ricavi.

M.I.: Al tuo matrimonio quale fotografo sceglieresti?

R.Z.: Al mio matrimonio vorrei  un collega-amico, come in effetti ho fatto, questo per ottenere un risultato che non avrei se a fotografare ho solo un collega. Se dopo 15 anni devo rifare il matrimonio, ho una serie di amici-colleghi da contattare, li vorrei tutti  perché ognuno di loro ha un caratteristico modo di raccontare il matrimonio.

Indietro
News image
Renato Zanette
Renato Zanette Pagina Personale