* Sei umano

Leggi Tutto

Sulle terre un tempo appartenute all’antica famiglia di origine cretese Papadopoli si è sviluppata nei secoli una coltura della vite e del vino ricca di fascino e di vitigni che le generose terre del Piave hanno nutrito e la mano dell’uomo custodito e valorizzato negli anni. 

La famiglia Peruzzetto è unita a queste terre da un forte legame che ha attraversato generazioni di viticoltori ed ha creato nella “Casa Roma”, l'antica casa colonica acquistata con sacrifici e molto lavoro, il centro e l’inizio di una visione nuova della viticoltura locale.

Luigi Peruzzetto è l’artefice decisivo del rinnovamento. Per lui il legame con la terra ha significato l’incessante ricerca a valorizzarne le più autentiche risorse fino ad ottenere risultati eccellenti soprattutto con il Raboso Piave, vitigno autoctono della Marca oggi anche classificato DOCG con il nome di “Malanotte” e con l’Incrocio Manzoni bianco. Il fine è la diffusione di queste tipologie storiche oltre i confini locali e la produzione di vini internazionali ai massimi livelli qualitativi.

I valori sono frutto della terra come la vite stessa, e come le viti di Casa Roma vengono coltivati con dedizione ed in modo naturale. Sono l’amore per la tradizione e l’attitudine alla sperimentazione. Sempre nel rispetto della natura e dei principi etici che governavano un tempo la vita dei contadini.

Il pensiero che guida ogni azione guarda ad un chiaro obiettivo: la diffusione della cultura dei vini della Marca nel mondo. Un cammino che si compie attraverso il recupero e la valorizzazione dei vitigni autoctoni e dei vini della tradizione e che è reso possibile solo dall’applicazione dell’etica della qualità.